Hand Made, Moda, Storie & Viaggi

VALERIE PACHE. IL PARACADUTE D’ALTA MODA

27 Aprile 2016

Valerìe Pache.  Come coniugare ecologia, alta moda e riciclo.

Una Eco-designer che crea abiti utilizzando paracadute dismessi.

Un amico un giorno mi consegnò dei paracadute dismessi. Dopo più di mille voli la struttura di questi oggetti, diventa inutilizzabile,  ed io lasciandomi guidare dalla materia prima, ho dato loro nuova linfa!”

La materia è viva. Creare significa rispettarne la storia, una memoria fatta di immagini visive che l’artista Valerie coglie e riproduce, rimanendo fedele ai propri valori nel rispetto dell’ambiente. PERCHE’ PRODURRE CIO’ CHE GIA’ ESISTE? La creatività esplode a contatto con il materiale.

Racconti di voli immensi, dell’uomo e del salto contro natura, di attimi,di battiti e respiri spezzati, di cose piccole cosi’,sempre più vicine e perciò sempre più grandi; di un  bisogno umano di aggrapparsi alla vita, a qualcuno..tutte ne abbiamo bisogno..di un paracadute dico..

Robes de mariée”, è la  linea dedicata a chi cerca soluzioni originali e sostenibili, senza dimenticare la poeticità, per il giorno più bello.  Gli abiti sono   realizzati su misura,  utilizzando  materiali innovativi quali le vele di paracadute o parapendio, ma anche recuperando vecchi abiti d’epoca o scarti di tessili, cuciti con fibre naturali quali canapa e seta organica. Valerie è sempre ispirata dalla visione, che nelle sue collezioni appare piuttosto onirica, della natura, dei suoi elementi, aria, acqua, terra; e con le sue creazioni, la stilista vuole diffondere un messaggio che è allo stesso tempo etico ed umoristico, infatti alle giovani spose pronte a pronunciare il fatidico si, essa suggerisce di “faire le grand saut en robe parachute”. www.valeriepache.fr

 

 

E’ un do ut des continuo tra l’artista e le monde autour de nous.

 

PRONTE AL GRANDE SALTO?

Baci, Lalu

44 commenti per VALERIE PACHE. IL PARACADUTE D’ALTA MODA

    • ilquadernodilalu:

      che poi lo è, soprattutto se non si è mai vissuto con la persona che sposerai..quante cose bisogna imparare gli uni degli altri!
      lalu

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*