Arte, Hand Made, Storie & Viaggi

Margherita Marchioni: materiamorfosi di una matita

13 Maggio 2016

L’artista è un ricettacolo di emozioni che vengono da ogni luogo: dal cielo, dalla terra, da un pezzo di carta, da una forma di passaggio, da una tela di ragno.
(Pablo Picasso)

Margherita Marchioni (roma, 1977) decontestualizza la materia, elevandola alla dimensione artistica attraverso un linguaggio  ironico e divertente.

Due sono i concetti basici sui quali fonda il suo rapporto con la materia, il Tempo: gli oggetti di scarto appartengono al mondo industriale, al consumismo e come tale sono prodotti, acquistati ed usati.  Essi sono impregnati di vita. 

“E’ quasi come se questi oggetti avessero scoperto il loro ordine innato e predestinato in una nuova forma, che permetta loro di esprimere pienamente se stessi.

La Marchioni non trasforma i materiali, piuttosto li incoraggia a sperimentare le loro possibilità visive più inattese. De-costruire e ricostruire a piacimento, ricreando un senso di ordine, evitando il pericolo di interferire con il loro originale ed il mantenimento di un sano rispetto per la loro integrità. Il tempo è parte integrante del suo lavoro, la creazione di uno dei suoi pezzi richiede una quantità enorme di materiale di scarto”. arredoeconvivio.com

L’altro assunto e’ la Ripetizione, degli stessi elementi nel corso dell’opera. 

Il fine ultimo della MateriaMorfosi è il rispetto per l’integrità della materia, per l’emotività che essa sprigiona.

Il modus operandi di Margherita può essere paragonato al lavoro di un artigiano, tutto è prodotto manualmente.

La plastica per esempio è un materiale sottovalutato, invece, attraverso lacerazioni, scomposizioni e tagli, l’artista, il cui dono sta nella capacità di leggere la realtà in maniera diversa, assegna ad essa una nuova collocazione, memore della sua natura originaria. 

L’opera d’arte deve Suscitare stupore.

E stupore sia!

/Materiamorfosi.it

20 commenti per Margherita Marchioni: materiamorfosi di una matita

  1. A me piace tantissimo! Specialmente le creazioni con le matite! Hanno qualcosa che ti riporta all’infanzia!:)
    Quanto mi piacerebbe essere in grado di fare cose del genere! Non dico a questo livello, magari, ma comunque riuscire a creare qualcosa da me!!

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.