Storie & Viaggi

IO RISPOSEREI ME, IN MOLISE

11 Marzo 2015

Il matrimonio.

Anni fa mio marito, ne sono sicura, ha pensato di abbandonarmi sull’altare! Ho in mente il testo di una canzone di Carmen Consoli(Fiori D’ Arancio_ 2002), Si, avete presente la chiesa gremita, i fiori e lo sposo che scappa..ecco l’ ho scampata bella!

Mio marito è un uomo moderno, noi di sposarci, lo abbiamo deciso insieme, nessuna sorpresa, ‘nzia mai una proposta in ginocchio.. sai che onta!

Di seguito la mia idea romantica.

proposta

Di seguito la sua idea, pre e post matrimonio.
help

In Molise noi facciamo ancora i matrimoni all’antica (mi sa che sto scrivendo all’antica pure io).
Ci vuole almeno un anno di preparazione.
Se scendi sotto gli 80 invitati sei uno sfigato. Se non arrivi almeno fino al pro-cugino di tuo nonno, le litigate in famiglia saranno estenuanti.
Non parlate di cadeau de mariage, in Molise, noi le chiamiamo ancora bomboniere.
Più grandi sono, più il matrimonio verrà menzionato negli annali paesani. Il pranzo prevede antipasti abbondanti, primi, secondi, terzi, quarti fino alla ciliegina, la torta nuziale. L’ ospite
d’ onore, che non arriva in sala prima della 19.00.

Bisogna poi essere carichi per il party serale, al quale hai avuto modo di invitare i restanti 4 o 5 rimasti al paese, e per questo che fai non te la rimangi una cosuccia! La porchetta!

Ai matrimoni nostri si balla. Al mio paese si balla.
Mio marito che non è un egocentrico smisurato come me, mi ha concesso due balli lenti, a suo dire pure troppo lunghi, però, nonostante queste quisquilie, ci amiamo, lo giuro!
In Molise esiste ancora la busta.
Esistono ancora le liste nozze.
Piatti, bicchieri, posate, ferro da stiro, lavatrice, televisore.
Ma tra tutti gli usi e i costumi che mi hanno fatto rischiare la separazione, ancora prima che avvenisse l’ unione, io annovererei il RICEVIMENTO!!

2 giorni di immersione totale, proprio full,dalla mattina alla sera, tra parenti, amici, e conoscenti che passano a casa per un saluto per un augurio di lunga vita alla giovane coppia. Estenuante.

L’ antropologa che ho inside, mi suggerisce che alla base di questa usanza ci sia un senso comunitario forte, viscerale; che sia una sorta di cordoglio! Si, avete capito cordoglio. Il paese viene a consolare la famiglia che sarà abbandonata, quella originaria.

Ora che ci penso bene, credo, rimanendo in tema di lignaggio, che anche la mia linea matriarcale, mi abbia fatto rischiare grosso. Vuoi mettere tre DONNE, io, mia madre e mia nonna a comadare in batteria? Schizzate. Colpa del fiocco sulla scatola, proprio non veniva?!

Il matrimonio da noi è una festa, in compagnia della tradizione.

La tradizione, potrebbe sembrare ai disattenti arcaicità, in realtà essa rappresenta l’ Origine, la Radice, l’ attaccamento alla terra.
Perciò Non va derisa.
Il mio matrimonio è stato faigo (il parere è modesto)! Perchè c’ era amore, amicizia, affetto, impegno (impegnatevi in ogni minimo particolare, non ve ne pentirete), sforzo collettivo (di tutto un paese) e pazienza.. da parte di Gianlu!
Di seguito il risultato. Esilarante.

mio matrimonio

Grazie, Manuel

Lalu

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.